Implantologia

Impianti dentali

IMPIANTI DENTALI: Tipi, Vantaggi e Rischi, Processo

Qualche tempo fa la perdita dei denti imponeva l’uomo di portare una protesi rimovibile parziale o totale, che era scomoda e spesso problematica.
Oggi il tema su impianti dentali è molto discusso. L’impianto dentale è il metodo migliore e più moderno per sostituire i denti mancanti. È clinicamente provato che il 95-98% degli impianti dentali hanno risultati eccellenti.

Che cos’è un impianto dentale

L’impianto dentale è una radice artificiale del dente, ovvero una vite fatta di titanio, che viene inserita nell’osso della mandibola o della mascella per sostituire il dente mancante, come se fosse un dente naturale.

Gli impianti dentali hanno una forma cilindrica o conica, con lunghezza e diametro che si sceglie in base alla quantità d’osso. L’impianto non causa, come è già stato dimostrato, nessun tipo di modifica maligna nell’organismo.

Le parti di un impianto dentale

L’impianto dentale è composto essenzialmente di due parti principali:

  • vite;
  • pilastro (o moncone).

La vite viene inserita chirurgicamente nell’osso mascellare del paziente, mentre il moncone ha il ruolo di creare una connessione fra la vite e la struttura protesica.

Pianificazione del intervento

Ci sono una serie di controindicazioni riguardanti l’implantologia dentale. Per questo, prima di procedere a un tal intervento, il medico deve essere informato su tutti i problemi di salute del paziente. Per pianificare l’intervento il dentista avrà bisogno di una radiografia panoramica (o, secondo il caso una TAC) la quale si fa con lo scopo di vedere la quantità e la qualità dell’osso, per poter fissare la posizione del nervo e per poter stabilire la lunghezza, lo spessore e la direzione dell’inserzione dell’impianto dentale.

Il processo d’inserimento dell’impianto dentale

Ci sono varie tecniche per inserire gli impianti dentali:

Classica (chirurgica) – questa tecnica viene realizzata nel caso in cui il dente e già tolto da tanto tempo, tagliando la gengiva.
L’implantologia transmucosa, detta anche flapless è caratterizzata dall’inserzione di un impianto dentale senza la necessità di tagliare la gengiva.
Implantologia immediata post-estrattiva – Questa procedura consiste nella possibilità di inserire l’impianto nella stessa seduta quando viene estratto il dente

Comunque, qualunque sia il metodo scelto, l’implantologia dentale non è dolorosa poiché viene eseguita sotto anestesia locale. L’intervento non è difficile e dura poco tempo, però per avere denti fissi, il paziente deve aspettare da qualche giorno fino a 6 mesi a seconda del tipo d’impianto dentale scelto.

I tipi d’impianti dentali

  • Impianto a carico immediato (in 1 fase) In una singola fase s’inseriscono gli impianti e si fissano le corone. Questo tipo d’impianto dentale richiede una buona qualità e quantità dell’osso. L’impianto dentale viene inserito subito nell’alveolo.
  • Impianto dentale in 2 fasi L’intervento con questi tipi d’impianti prevede due fasi. Nella prima fase s’inserisce l’impianto che si deve integrare con l’osso. Per questo, per procedere con la seconda fase del trattamento devono passare 3-4 mesi dall’intervento per la mascella inferiore e 5-6 mesi per la mascella superiore.
    Nella seconda fase del trattamento, sull’impianto si avvita il moncone su cui si cementa la corona definitiva..

I vantaggi degli impianti dentali

  • Gli impianti dentali impediscono il riassorbimento osseo.  Se ti manca un dente, cioè la corona e la radice, l’osso si ritira e cambia l’aspetto del viso. Gli impianti dentali impediscono questo processo;
  • Gli impianti dentali salvano i denti vicini! Nel caso in qui manca solo un dente, sarebbero due soluzioni: fare un ponte con 3 corone o inserire un impianto, però nel caso in cui si fa un ponte i denti adiacenti vengono devitalizzati e limati invece inserendo un impianto dentale questi denti non si toccano;
  • Gli impianti dentali non si muovono! Rispetto alle soluzioni rimovibili gli impianti dentali ti danno sicurezza e il sentimento di avere i denti naturali in quanto non si muovono;
  • Con gli impianti dentali non c’è più dolore! Non sentirai più il dolore e le infiammazioni al livello delle gengive a causa delle protesi mobili;
  • Gli impianti dentali sono per sempre! Gli impianti dentali sono per un lungo periodo della vita, se ti prendi cura di loro.

I rischi degli impianti dentali

Anche se l’impianto dentale è un intervento molto semplice, possono esistere dei casi con complicazioni.

  • Il rischio più grande degli impianti dentali potrebbe essere il suo rigetto.
  • Un altro rischio dell’implantologia potrebbe essere un’ infezione
  • La lesione del nervo è un altro rischio che potrebbe verificarsi durante l’intervento di implantologia dentale. In questo caso appaiano dei dolori e la sensazione di intorpidimento o di formicolio al dente, al labbro, alla gengiva o alla guancia.
  • Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che le persone che fumano o le persone con un’immunità bassa sono più predisposte ai rischi e complicazioni degli impianti dentali.

I nostri centri